La nostra missione

PerFORM WATER 2030 si pone l'obiettivo di realizzare una piattaforma di ricerca, sviluppo e validazione di tecnologie e strumenti conoscitivo/decisionali, volti a garantire una gestione efficace ed efficiente del Servizio Idrico Integrato.

La visione che ha ispirato le sperimentazioni che verranno condotte nell'ambito di PerFORM WATER 2030 è ben riassunta nelle parole pronunciate da Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP, durante la presentazione del progetto:

"Con PerFORM WATER 2030 vogliamo trasformare i nostri impianti e le nostre strutture in veri e propri laboratori per l’innovazione. L’obiettivo è creare un network di realtà industriali e centri di ricerca che, con un approccio multidisciplinare, possano dare un contributo all’innovazione nei settori che caratterizzano la nostra attività: qualità dell’acqua, recupero di energia e risorse in ottica di economia circolare, analisi dei costi e tariffazione.”

Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP

L'importanza strategica

PerFORM WATER 2030 costituirà un living lab di importanza strategica per il settore delle acque pubbliche. Tecnologie e pratiche innovative permetteranno di disegnare un futuro più efficiente e sostenibile per il Servizio Idrico Integrato. Il progetto, inoltre, mira a supportare la crescita degli operatori del settore per farli diventare protagonisti e promotori dell’innovazione.

Il progetto, che sarà diffuso sul territorio negli impianti gestiti da Gruppo CAP nei comuni della Città Metropolitana di Milano, si svilupperà principalmente in 4 ambiti tematici, le cui attività di ricerca verranno supportate da azioni trasversali di implementazione e divulgazione (per maggiori informazioni visita la pagina dedicata alle attività di progetto di PerFORM WATER 2030).

Linea Acque

I temi chiave di questa linea sono il controllo della qualità delle acque di approvvigionamento e l'ottimizzazione delle reti di distribuzione, il monitoraggio e la rimozione degli inquinanti emergenti e delle emissioni in atmosfera, l'ottimizzazione dei processi di trattamento delle acque reflue.

Linea Fanghi

Questa linea di intervento è finalizzata alla progettazione ed all'implementazione di misure per la riduzione della quantità di fanghi prodotti in fase di depurazione.
In questa linea, inoltre, sono previste anche azioni volte alla valorizzazione termica dei fanghi, con contestuale recupero di energia e materia.

Recupero di energia e materia

Questa linea di intervento è dedicata al recupero di energia e materia all’interno degli impianti di depurazione, l'upgrade del biogas a biometano e l'ottimizzazione dei processi di digestione anaerobica, con contestuale riduzione delle emissioni in atmosfera.

Valorizzazione economica e sociale delle tecnologie

Questa linea di intervento riguarda l'analisi dell'accettabilità sociale ed economica delle nuove tecnologie attraverso il coinvolgimento di tutti gli stakeholder e l’analisi avanzata dei costi e della tariffazione del servizio idrico.

L'innovazione per risolvere le sfide presenti

Unico nel suo genere non solo in Lombardia, ma nell’intero Paese, il progetto andrà a formare una piattaforma diffusa di ricerca, sviluppo e implementazione di tecnologie e strumenti decisionali volti a garantire una sempre più efficace gestione del Servizio Idrico Integrato.

La professoressa Francesca Malpei del Politecnico di Milano, coordinatrice scientifica di PerFORM WATER 2030, ha così riassunto il complesso rapporto tra sfide e innovazione nel Servizio Idrico Integrato che è tema chiave del progetto:

“PerFORM WATER 2030 permetterà di sviluppare, in campo, ricerche metodologiche e tecnologiche di frontiera, per definire nuovi paradigmi nella gestione delle acque, in una prospettiva di sostenibilità, recupero di materia ed energia e circolarità”.

Francesca Malpei, Professore Ordinario di Trattamento delle acque di rifiuto presso il Politecnico di Milano e coordinatrice scientifica del progetto

Ricerca e sperimentazione negli impianti di depurazione
Dott.ssa Oliva - Direttore Ricerca e Sviluppo - Gruppo CAP

L’innovazione: risultati attesi e prospettive
Prof.ssa Malpei - Coordinatore scientifico - Politecnico di Milano

Il contributo di Regione Lombardia

Il progetto PerFORM WATER 2030 è stato attivato nell’ambito del POR (Programma Operativo Regionale) FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) 2014-2020 e della Call d’innovazione "Accordi per la Ricerca e l'Innovazione" di Regione Lombardia.

Generic placeholder image

Guarda l'annuncio sul sito web di Open Innovation di Regione Lombardia al link

Guarda l'approvazione del progetto nella Seduta della Giunta regionale della Lombardia al link.

Generic placeholder image


Contatti rapidi

Invia Email


Newsletter

Registrati


Area Riservata

Accedi

FESR image missing
FESR image missing